Soluzioni acustiche

Udifarm > Soluzioni acustiche > Esterni

Esterni

Apparecchi acustici retro auricolari BTE

Gli apparecchi acustici retro auricolari (BTE) rappresentano la scelta giusta per chi soffre di perdite uditive importanti o se il condotto uditivo è molto stretto, tale da non consentire l’inserimento di un apparecchio.
Nel modello BTE, tutte le componenti elettroniche sono posizionate in un guscio che si indossa dietro il padiglione auricolare.

Il suono amplificato giunge nell’orecchio tramite un tubicino siliconico di 3 mm di diametro collegato, ad una estremità, alla chiocciola (auricolare che può essere rigido o morbido).

I controlli per regolare manualmente volume ed i programmi di ascolto si trovano alla parte superiore dell’apparecchio, in modo da essere facilmente accessibili.
Le batterie garantiscono un’autonomia dai 10 ai 20gg.
In genere è considerato il carrarmato del settore audio protesico nel senso che è più robusto, non si intasa facilmente di cerume ed ha solo bisogno del cambio dei tubicini ogni 3-4 mesi.

Controlli trimestrali


Apparecchi acustici retro auricolari RITE

Gli Apparecchi acustici retro auricolari (RITE) rappresentano la scelta giusta per chi soffre di perdite uditive di grave-medio-lieve intensità o se si vuole avere qualcosa di esteticamente invisibile o se il condotto uditivo è molto stretto, tale da non consentire l’inserimento di un apparecchio. A differenza dei BTE e degli OPEN FITTING, i RITE hanno il Ricevitore (altoparlante) direttamente dell’orecchio come per gli apparecchi interni. Il ricevitore è collegato all’involucro esterno che contiene il circuito elettronico, tramite un sottile filo elettrico plastificato di 0,6-1 mm di diametro.

La scelta di avere il Ricevitore dentro l’orecchio incapsulato in un auricolare personalizzato, fa si che la qualità acustica sia migliore sia in frequenza sia in armoniche acustiche. L’unica accortezza è di mantenere l’orecchio ben pulito poiché il cerume potrebbe intasare facilmente il ricevitore. Un’altra cosa da far presente è che il filo elettrico è più delicato dei fratelli BTE e OPEN FITTING, pertanto si devono evitare continue torsioni di tale filo.
Nel modello RITE, tutte le componenti elettroniche sono posizionate in un guscio che si indossa dietro il padiglione auricolare.

I controlli per regolare manualmente volume ed i programmi di ascolto si trovano alla parte superiore dell’apparecchio, in modo da essere facilmente accessibili.
Le batterie garantiscono un’autonomia dai 5 ai 10 gg.
In genere è considerato un apparecchio acustico di fascia alta e medio-alta nel settore audio protesico.

Ha bisogno di controlli trimestrali.


Apparecchi acustici retro auricolari OPEN FITTING

Gli apparecchi acustici retro auricolari (OPEN FITTING) rappresentano la scelta giusta per chi soffre di perdite uditive in caduta sugli acuti di medio-lieve intensità e se il condotto uditivo è molto stretto, tale da non consentire l’inserimento di un apparecchio. Questo significa che se le frequenze gravi sono ancora udibili, l’auricolare sarà realizzato in modo da consentire che quest’ultime passino trasparentemente verso l’orecchio senza amplificazione intervenendo soltanto sulle frequenze acute.

Nel modello Open Fitting, tutte le componenti elettroniche sono posizionate in un guscio che si indossa dietro il padiglione auricolare.

Il suono amplificato giunge nell’orecchio tramite un tubicino siliconico di 1 mm di diametro, collegato all’estremità, ad un auricolare in genere di tipo standard, in casi particolari di tipo personalizzato.

I controlli per regolare manualmente volume ed i programmi di ascolto si trovano alla parte superiore dell’apparecchio, in modo da essere facilmente accessibili.
Le batterie garantiscono un’autonomia dai 5 ai 10 gg.
In genere è considerato un apparecchio di transizione nel settore audio protesico per poi passare ad apparecchi più potenti man mano che l’ipoacusia peggiora.

Ha solo bisogno di controlli trimestrali.